'

CO.NA.CEM

Coordinamento Nazionale per la tutela dai Campi ElettroMagnetici

 

Il "Draft for the Precautionary Principle Workshop" e' stato presentato al Meeting di Lussemburgo dalla DR LEEKA KHEIFETS Head, Radiation Program Radiation and Environmental Health World Health Organization, collaboratrice diretta del dr. Repacholi.
Si tratta di una proposta dell' Organizzazione Mondiale della Sanita' che e' stata approvata a stragrande maggioranza in sede di assemblea plenaria. E' naturale che in questi casi il documento ufficiale finale del Meeting praticamente ricalchera' la bozza approvata. Occorre sottolineare l'importanza di questo avvenimento che vede abbandonare le precedenti posizioni ( "Prudenza Cautelativa" e "A.L.A.R.A., ovvero l'acronimo di "As Low As Reasonably Achievable") in tema di politiche sanitarie di cautela da applicare per i CEM a favore del principio di precauzione.


Dott. Rino Di Giovannantonio responsabile medico Conacem

 

I partecipanti al meeting

Agenda dei lavori
Il documento

 

Passaggi significativi

traduzione a pag. 8 righe 349-357
( a cura Dott.ssa Fiorella Belpoggi Responsabile Operativo Centro di Ricerca sul Cancro Fondazione Ramazzini )

"Nel contesto dei CEM, esiste sufficiente evidenza, sulla base dei criteri esposti, di invocare il principio di precauzione sia per i campi magnetici a bassissima frequenza (CEMBF) che la radiofrequenza (RF). Questa conclusione e' basata su numerosi fattori:
1) la classificazione dello IARC nel 2001 dei CEMBF come possibili cancerogeni sulla base degli studi sulle leucemie infantili;
2) la possibilitÓ di comparare i livelli di radiazione dei telefoni cellulari attualmente sul mercato e quindi di stabilire linee guida internazionali.
3) la possibilita' di ridurre l'esposizione con opzioni a basso costo".